Vincenzo Carducci in Spagna Vicente Carducho, Cristo allontanato da Pilato, Ecce Homo

Vincenzo  Carducci, in Spagna Vicente Carducho (Firenze, 1576 - Madrid, 1638)

Cristo allontanato da Pilato

Olio su tavola; 17 x 13 cm

Ecce Homo

Olio su tavola; 17 x 13 cm

Le due tavolette furono acquistate, con l’attribuzione a Vincenzo Carducci, sul mercato antiquario della Repubblica di San Marino. Facevano parte di un lotto comprendente altri quattro dipinti di analoghe dimensioni e raffiguranti episodi della Passione di Cristo, tra cui il Bacio di Giuda e Cristo davanti a Caifa. È lecito pensare, pertanto, che in origine i sei pezzi corredassero, probabilmente insieme ad altre tavolette, una pala raffigurante la Crocifissione o il Compianto sul Cristo. Le due composizioni producono l’impressione di essere concepite ed eseguite senza grande sforzo, la loro chiarezza è rinascimentale. Gli episodi della passione sono narrati con tono equilibrato, i personaggi adottano attitudini equilibrate.  Le figure, di proporzioni snelle, si muovono con naturalezza, sono chiare e monumentali grazie all’impiego di uno scenario architettonico semplice e alla sapiente disposizione in gruppi, moderata è l’espressione dei sentimenti.  Nelle due scene, lo studiato disegno della composizione è coniugato con un gioco di luci che il pittore abilmente gradua in funzione della composizione medesima. La pennellata svelta e il ricco colorito veneziano rammentano l’elogio dedicato da Carducho nel 1633 nei suoi Dialoghi alla pittura veneziana a “borrones”. In merito alla datazione delle due opere si propone una cronologia intorno al 1615, non lontana dalle Storie evangeliche e Santi della cappella del Sagrario della cattedrale di Toledo.